Le Notizie

Martedì 29 Agosto 2023
Assegnazione delle carte SOLIDALI residuali
Messaggio INPS 3005 del 24.087.2023 - Carta solidale per acquisti di beni di prima necessità a sostegno di nuclei familiari in stato di bisogno. Carta dedicata a te. Articolo 1, commi 450 e 451, della legge 29 dicembre 2022, n. 197, e decreto interministeriale MASAF – MEF del 18 aprile 2023. Assegnazione delle carte residuali. Aggiornamento FAQ e nota di chiarimenti.

Si fa seguito ai messaggi n. 1958 del 26 maggio 2023, n. 2188 del 13 giugno 2023, n. 2373 del 26 giugno 2023 e n. 2723 del 19 luglio 2023 con i quali sono state fornite indicazioni sulle modalità di assegnazione della Carta dedicata a te del Ministero dell’Agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste.

A seguito del consolidamento delle liste e della pubblicazione delle graduatorie dei beneficiari, residua un numero di carte (5.520) che i Comuni interessati possono ancora assegnare sulla base delle graduatorie non del tutto esaurite.

Pertanto, è stato concordato tra il Ministero dell’Agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste (MASAF), l’ANCI e l’INPS di procedere all'assegnazione delle restanti carte seguendo l’ordine delle graduatorie dei beneficiari, organizzate secondo i criteri già definiti nell'allegato tecnico alla convenzione stipulata tra il citato Ministero, Poste Italiane S.p.A. e INPS.

Le carte da riassegnare interessano 638 Comuni (si riporta il relativo elenco nell'Allegato n. 1). Tra i Comuni interessati non sono ricompresi quelli che hanno provveduto ad annullare alcune carte, secondo quanto indicato nel messaggio n. 2723/2023, a seguito della pubblicazione delle graduatorie finali.

Per i 638 Comuni interessati dalla ridistribuzione delle carte, si è provveduto a riaprire l’applicazione web dedicata con il precaricamento dei possibili soggetti beneficiari, ottenuto con lo scorrimento della graduatoria dei soggetti selezionabili dai Comuni, già elaborata e comunicata con il citato messaggio n. 2188/2023, organizzata secondo i criteri di priorità stabiliti dall'articolo 4 del decreto interministeriale del 18 aprile 2023 e ulteriormente specificati nell'allegato tecnico alla convenzione stipulata tra MASAF, INPS e Poste Italiane S.p.A. I Comuni potranno confermare i nuovi beneficiari e assegnare le carte ancora disponibili rispettando l’ordine della graduatoria. Nell'ipotesi di un’eventuale assenza dei requisiti (ad esempio, residenza, incompatibilità con prestazioni erogate a livello locale) rilevata dai Comuni interessati in base alle informazioni in loro possesso, sarà possibile deselezionare i codici fiscali a cui la carta non deve essere assegnata ed eventualmente riassegnarla ad altri soggetti desunti dall'elenco dei soggetti selezionabili.

La lista così composta dovrà poi essere consolidata da parte dei Comuni entro il prossimo 31 agosto 2023. In assenza della convalida da parte del Comune, l’INPS effettuerà un consolidamento automatico generale nello stesso giorno del 31 agosto 2023.

Alla scadenza del predetto termine, gli elenchi saranno definitivamente consolidati e i Comuni non potranno più effettuare alcun tipo di intervento.

L’INPS, previa assegnazione del codice identificativo della carta da parte di Poste Italiane S.p.A., renderà nuovamente disponibili ai Comuni interessati le liste dei beneficiari entro il 7 settembre 2023. I Comuni provvederanno, quindi, a darne comunicazione tempestiva ai nuovi beneficiari, per il conseguente ritiro delle carte presso gli uffici postali.

Dato il limitato numero dei Comuni interessati, ANCI provvederà a inviare la comunicazione della riapertura della procedura e delle scadenze indicate direttamente ai Comuni interessati dalla data di pubblicazione delle liste aggiuntive.

Inoltre, con riferimento al numero di richieste di informazioni pervenute da parte degli utenti non assegnatari delle carte e di richieste di chiarimenti da parte dei Comuni, si è provveduto ad aggiornare l’elenco delle FAQ che verranno pubblicate nella specifica applicazione web del sito internet dell’Istituto.

Si ritiene, infine, utile riportare alcuni chiarimenti (Allegato n. 2) condivisi con il MASAF, l’ANCI e Poste Italiane S.p.A. in merito alle fasi attraverso le quali si è proceduto all'individuazione dei beneficiari e ai i ruoli svolti dai partecipanti all'iniziativa.

Il presente messaggio è adottato d’intesa con il Ministero dell’Agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste.

In allegato elenco Comuni e chiarimenti INPS.

Fonte INPS.
Scarica Allegato
torna all'archivio Le Notizie
© 2011 - 2024 Conf.A.S.I. - P.IVA 12392501008 - Cod.Fisc. 97531800585 - Tutti i diritti sono riservati. | Privacy Policy
Sesamo Software S.p.A.