Le Notizie

Mercoledì 29 Giugno 2022
News INPS: assegno unico e reddito di cittadinanza

Cambia la scadenza perchè per non perdere il diritto al pagamento degli arretrati, la richiesta doveva essere effettuata entro il 30 giugno 2022.



Modello "Rdc - Com/AU", i chiarimenti
I beneficiari dell'assegno unico, percettori del reddito di cittadinanza, potranno ricevere le integrazioni e gli arretrati della misura universale per i figli. Dovranno tuttavia inviare il modulo Rdc-Com AU per fornire informazioni sulla famiglia. In sintesi questa operazione, per non perdere il diritto al pagamento degli arretrati, doveva essere effettuata entro il 30 giugno 2022.
La disposizione dell'Inps arriva col messaggio n. 2537 del 22 giugno 2022 (in allegato) fornendo alcune precisazioni che chiariscono quanto scritto nel precedente messaggio n. 2261 del 30 maggio 2022, che riportava il rilascio in procedura del modello "Rdc - Com/AU", con le indicazioni per la compilazione del medesimo. Il messaggio, al paragrafo 5, afferma che il modello "Rdc - Com/AU" produce i suoi effetti con efficacia retroattiva se presentato entro il 30 giugno dell'anno di riferimento, comportando il riconoscimento degli importi relativi alle mensilità arretrate, con decorrenza dal mese di marzo del medesimo anno.

Modello "Rdc - Com/AU", il parere del ministero del Lavoro
Alcuni cambiamenti ci sono stati dopo il parere conforme del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, considerato che, afferma il messaggio «la funzione del modello "Rdc - Com/AU" è esclusivamente l'acquisizione delle informazioni utili al riconoscimento dell'integrazione Rdc/AU e non quello di domanda di accesso al trattamento, essendo il diritto all'integrazione Rdc/AU già costituito in ragione del presupposto normativo della percezione del Rdc da parte del nucleo familiare che soddisfi i requisiti d'accesso all'AU, ai fini della sola integrazione Rdc/AU, non trova applicazione il termine previsto dall'articolo 6, comma 2, del D.lgs n. 230/2021».

Riconoscimento delle mensilità arretrate
Il messaggio dunque afferma che «a parziale rettifica di quanto indicato al citato paragrafo 5 del messaggio n. 2261/2022» l'Istituto procederà «al riconoscimento degli importi relativi alle mensilità arretrate di integrazione Rdc/AU, ivi incluse le relative maggiorazioni spettanti, con decorrenza dal mese di marzo dell'anno di competenza dell'AU, indipendentemente dalla data di presentazione del modello "Rdc - Com/AU", sul presupposto dell'esistenza di una domanda di Rdc in pagamento nella medesima mensilità di marzo».

Fonte: INPS
In allegato Messaggio INPS n. 2537 del 22 giugno 2022.
Scarica Allegato
torna all'archivio Le Notizie
© 2022 Conf.A.S.I. - P.IVA 12392501008 - Cod.Fisc. 97531800585 - Tutti i diritti sono riservati. | Privacy Policy
Sesamo Software S.p.A.